Lo straniero di carta

Educare all'identità tra Otto e Novecento

Com’è stata presentata la differenza alle nuove generazioni nel lungo corso del processo di costruzione dell’identità nazionale? In che modo le regole del mondo degli adulti hanno modellato la letteratura per l’infanzia sin dalle sue origini? Lo straniero di carta propone un breve viaggio tra vari testi del XIX e del XX secolo, per comprendere meglio la percezione e la rappresentazione, in particolare, dello straniero, del “diverso”, e il modo in cui i libri per ragazzi – siano essi scolastici o di intrattenimento – sono stati strumento istruttivo-educativo volto anche al controllo e all’indirizzamento.

Recensioni:

   «Letteratura per ragazzi: quella “superiorità” nascosta tra i libri di scuola» di Maria Cristina Carratù, la Repubblica – Firenze, 31/12/2020


Appendice a cura di: Irene Zoppi
Presentazione di: Franco Cambi
1. Differentia
scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
ISBN: 978-88-9295-049-8
N° di pagine: 252
Data di pubblicazione: dic 2020

    20,00 €
    20.0 EUR

    Aggiungi al carrello
    1. Differentia
    scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
    ISBN: 978-88-9295-089-4
    Data di pubblicazione: dic 2020

      10,00 €
      10.0 EUR

      Aggiungi al carrello