Salute e spazi per la cura

Ripensare le strutture sanitarie in una prospettiva multiculturale

L’incremento esponenziale della popolazione immigrata e i profondi mutamenti demografici dell’Italia rendono urgente l’esigenza di adeguare i servizi sanitari, in modo tale che sia possibile assistere pazienti potenzialmente più vulnerabili e portatori di altri sistemi di valori e distinte percezioni del sintomo, della malattia e delle soluzioni terapeutiche. Il volume pone l’attenzione sulla necessità di ripensare i luoghi dedicati alla prevenzione e alla cura dal punto di vista organizzativo, gestionale e degli spazi, affrontando il problema della diversità e rivolgendo l’attenzione sia alle esigenze psico-fisiche che socio-culturali degli utenti. L’approccio è studiato per favorire la transizione da un modello operativo tradizionale di tipo biomedico (una malattia, una cura) a un modello più complesso e globale per inserire la gestione del paziente in una ritrovata centralità rispetto alla sua prospettiva di vita. Affinché il diritto alla salute e all’accesso ai servizi sanitari sia effettivo deve coniugarsi con risposte necessariamente plurali, capaci di adeguarsi alle differenti esigenze che nascono da società sempre più multiculturali.

Ristampa aggiornata: marzo 2021


Prefazione di: Maria Luisa Soranzo
ingegneria civile e architettura medicina
ISBN: 978-88-9295-058-0
N° di pagine: 152
Data di pubblicazione: nov 2020

    16,00 €
    16.0 EUR

    Aggiungi al carrello
    ingegneria civile e architettura medicina
    ISBN: 978-88-9295-066-5
    Data di pubblicazione: nov 2020

      8,00 €
      8.0 EUR

      Aggiungi al carrello