Tommaso Strinati

Tommaso Strinati è dottore di ricerca in storia dell’arte medievale. Ha svolto attività di ricerca e insegnamento presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, l’Università di Roma la Sapienza nella la Facoltà di architettura “Ludovico Quaroni” e presso l’Università della Calabria (Rende – Cosenza) come docente di beni culturali e storia dell’arte contemporanea. È  stato funzionario dei Musei Vaticani e dal 2006 è docente di arti visive comparate presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, Scuola Nazionale di Cinema, Roma. Dal 2015 al 2017 è stato direttore del Museo d’Arte Contemporanea di Matera (MUSMA) nell’ambito delle attività di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. In campo storico artistico è noto per avere rimesso in luce la centralità della scuola pittorica romana della fine del Duecento con la scoperta, nella cappella di San Pasquale Baylon presso la chiesa di Santa Maria in Aracoeli al Campidoglio, di un importante ciclo di affreschi di Giotto dato per scomparso.


Le collane di Tommaso Strinati

Altri contributi di Tommaso Strinati