casa editrice accademica e saggistica

Anna Riciputo

Anna Riciputo, architetto, è dottore di ricerca in architettura. teorie e progetto e master specialist in progettazione degli edifici per il culto. A Roma dal 2008, collabora con diversi studi di architettura, tra cui lo Studio Purini/Thermes e il T-Studio di Guendalina Salimei, in cui attualmente è membro del team Architettura Ricerca e Sviluppo. Nel 2015 vince la borsa di studio della Fondazione Sapienza intitolata a Lina Bo Bardi grazie alla quale conduce una ricerca a San Paolo del Brasile poi edita da Libria nel 2020 con il titolo Lina Bo Bardi e l’eterogenesi della forma. L’arte come strumento per la progettazione architettonica. Nel 2016 vince la Menzione d’Onore al Premio Giovani Critici con il progetto Souvenir. Nel 2015 avvia la sua ricerca personale uTOPIA s.p.a. e inizia a esporre i Toyscapes con la Galleria Sinestetica a Roma. Tra le numerose esposizioni si ricordano: la personale presso La Casa dell’Architettura a Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto nel 2018; la collettiva La Città dell’inclusione al MACRO – Museo di Arte Contemporanea di Roma nel 2019 e le partecipazioni alla Biennale di Roma MarteLive nel 2017 e 2019 vincendo i premi Corviale Urban-Lab nel 2018 e Think Poethic nel 2020. È autrice di una trentina fra saggi e articoli, tra cui più recenti apparsi sulla rivista «Metamorfosi». Dal 2021 è nella redazione dello IUVAS – Institute for Urban Variations and the Architectural Systems e membro delle associazioni di ricerca ProArch e AISTARC.


Altri contributi di Anna Riciputo