Sara Bodini

Sara Bodini (Milano, 1984), laureatasi alla magistrale di filosofia ad indirizzo teoretico presso l’Università degli Studi di Milano, ha collaborato a svariati archivi musicali, storici e d’artista, dal 2015 lavora presso Sòno, nuovo metodo di consulenza personale di Enrico Finzi. Ha contribuito con articoli, saggi e illustrazioni a varie riviste e pubblicazioni, con particolare interesse per la filosofia,la cultura giapponese, e l’arte. Figlia dello scultore Floriano Bodini, si occupa dal 2005 dell’archivio dell’artista. Nel gennaio 2016 è stata nominata direttore del Museo Civico a lui dedicato a Gemonio, del quale dal marzo del 2018 è conservatore artistico. Ha curato la mostra e il catalogo di varie esposizioni presso lo stesso, tra cui le tre edizioni dell’annuale Giornata delle Arti Artigiane e la mostra La Porta Santa di Floriano Bodini (co-curatela con Flavio Arensi e Lara Treppiede), nonché, in altre sedi, Empatie Contaminazioni, dialoghi tra materia e segno (co-curatela con Patrizia Foglia, Renato Galbusera, Diego Galizzi, Ivan Pengo) e Floriano Bodini. Paolo VI – Ritratto di un Papa (co-curatela con Flavio Arensi).

Altri contributi di Sara Bodini