casa editrice accademica e saggistica

effe

Scaffale del femminismo


La parola “femminismo”, nel senso attuale di separatismo e di radicale contestazione delle società anche formalmente paritarie, risente della dirompente esperienza rappresentata nei Paesi occidentali dal secondo movimento delle donne negli anni Settanta del XX secolo; la storiografia più recente invita però a riconoscere l’esistenza di un primo femminismo, cronologicamente individuato tra la fine del Settecento e la conclusione della Seconda guerra mondiale, assumendo dunque una prospettiva globale e temporalmente molto ampia. E naturalmente plurale, tanto da indurre a parlare di “femminismi” proprio per identificare idee, gruppi e pratiche del movimento nella sua complessità.

Effe. Scaffale del femminismo vuole essere uno strumento per la conoscenza della riflessione prodotta dai movimenti delle donne in Occidente, scovando, ripubblicando e/o traducendo i contributi fondamentali dell’elaborazione femminista in età contemporanea, in relazione alla ridefinizione dell’identità e del ruolo femminile, alla possibilità di azione pubblica e privata delle donne, alla ricerca filosofica sul genere.