Differentia

«Dove ci spinge il desiderio? ottenere questo? perdere quello? […] dove ci spinge il desiderio? ci spinge via di casa».

Franz Kafka, Quaderni in ottavo

“Differentia” è un progetto culturale che muove dalla volontà di approfondire le mille sfaccettature proposte dal tema della “differenza”, intendendo con essa quella «qualità o condizione per cui una o più cose o persone si trovano in rapporto di totale o parziale diversità» rispetto alla generalità degli altri individui, oggetti, contesti, ma anche «l’alterità, ossia la non identità, tra cose appartenenti allo stesso genere e aventi in comune la qualità per cui differiscono».

Tale oggetto di studio è affrontato da una prospettiva inevitabilmente interdisciplinare, cogliendo di volta in volta gli aspetti sociali, economici, politici, culturali come anche quelli di natura più intima, spirituale, psicologica ed emotiva, e indagando, al contempo, le immense occasioni e potenzialità che “le differenze” hanno proposto e propongono, permettendo l’apertura di orizzonti inediti e soluzioni inimmaginate a problemi urgenti.

Vengono studiati margini e periferie, variatio, discrimen, distinctio, intervallum – i termini latini associati a questo sostantivo – per costruire una sorta di “dizionario della differenza”, che ha l’intento di sondare, da punti di vista molteplici ciò che corre al lato del vivere comune, talvolta condannato, non compreso o, semplicemente, in prima battuta, non visto. Obiettivo della collana, in altri termini, è anche quello di decostruire il mito della normalità attraverso lo studio di ciò che è differente, divergente, non omologato. 

Il pubblico a cui si rivolge la collana è vasto, tuttavia il target principale è il mondo della scuola e più estesamente gli ambiti formativi extra-formali e informali. I volumi sono di agile lettura, seppur scientificamente accurati, stesi in forma di saggi e accompagnati sempre da una serie di fonti e materiali a disposizione dei lettori. 

Ogni volume è pensato, infatti, per essere potenzialmente “scomposto” in materiali utili in ambito didattico, utilizzabili in percorsi trasversali e interdisciplinari. 

Per le attività a cornice della pubblicazione dei volumi, il progetto gode del sostegno del Center for Generative Communication dell’Università di Firenze, diretto da Luca Toschi, che offre un modello di comunicazione e di formazione transdisciplinare già ampiamente sperimentato. 

“Differentia” si avvale di un comitato tecnico-scientifico di eccellenza, selezionato con l’attenzione alla diversità che si vuole difendere.